Cerimonia

 

I testimoni di nozze

Generalmente i testimoni sono scelti all’interno della cerchia familiare, o tra i più cari amici, e resteranno nel cammino di una coppia per tutta la vita.

Che si tratti di rito religioso o civile, i testimoni sono i garanti della validità del matrimonio, sia dal punto di vista legale sia dal punto di vista affettivo. Per legge i testimoni devono essere due, ma potete scegliere tranquillamente di aumentarne il numero (generalmente due per parte, spesso una coppia nella vita, al massimo tre e comunque da verificare con il celebrante). I testimoni hanno il compito di custodire le fedi nuziali durante la cerimonia: le fedi verranno poi date al sacerdote (per il rito religioso) o allo sposo (per il rito civile). A fine cerimonia firmano un registro per testimoniare la legalità della celebrazione avvenuta. E loro compito consegnare l’offerta al sacerdote una volta terminata la cerimonia in chiesa. Saranno loro ad essere vicini agli sposi durante i preparativi, ed essere anche artefici di sorprese, scherzetti vari, dell’organizzazione degli addii al celibato ed al nubilato. I testimoni dovranno fare alla coppia di sposi un regalo importante, nel caso non fosse nelle loro possibilità, sarà buona educazione degli sposi rassicurali sul fatto che è la loro presenza che desiderano e non il regalo materiale. Ai testimoni è dedicata un’attenzione particolare, o con una bomboniera particolare, o con un regalo vero e proprio. A loro spetta un posto a sedere al tavolo d’onore con gli sposi ed è in genere il testimone dello sposo a proporre il primo brindisi.

Pagine: 1 2 3 4